buddha sdraiato ad ayutthaya in thailandia

Ayutthaya, ricordo dell’antica capitale thailandese

Fino al 1767 la capitale della Thailandia, allora Regno del Siam, era Ayutthaya. La città, che si trova a circa 80 km a nord di Bangkok, è stata un importante porto commerciale fino al disastroso attacco dei Birmani.

Come arrivare ad Ayutthaya

Il mezzo più economico per raggiungere Ayutthaya è il treno. Una volta lì dovrai necessariamente trattare con l’autista di un tuk tuk o di un taxi per poterti spostare da un tempio all’altro. L’alternativa è noleggiare una bicicletta, ma non è una passeggiata: Ci sono molte salite e le indicazioni stradali non sono delle migliori, rischiereste di perdere tanto tempo.

Noi, per comodità, abbiamo noleggiato un’auto privata con autista per l’intera giornata. “Chao” ci è venuto a prendere in hotel, ci ha portato fino ad Ayutthaya e ci ha guidati trai templi seguendo le nostre richieste e dandoci semplici informazioni.

Cosa vedere ad Ayutthaya

Oggi ad Ayutthaya è possibile visitare ciò che resta dei sei principali templi dopo l’incendio che la rase al suolo. Se avete l’intenzione e il tempo di vederli tutti, vi consigliamo di acquistare il biglietto unico da 220 bath (l’equivalente di circa 5,50€) risparmiando qualche centesimo, altrimenti conviene pagare gli ingressi singolarmente.

Attenzione: anche per le rovine dei templi, come previsto per quelli moderni, è obbligatorio un abbigliamento adeguato e rispettoso che prevede pantaloni o gonne sotto il ginocchio e spalle coperte, soprattutto per le donne!

Wihaan Mongkhon Bophit

wihaan mongkhon bophit ayutthaya

Iniziamo da questo santuario il nostro giro. Al suo interno appare immediatamente una maestosa statua di Buddha alta circa 12 metri che accoglie, ancora oggi, fedeli raccolti in preghiera. Donate qualche bath per ricevere un “foglietto della buona sorte” e conoscere in anticipo cosa vi riserva il futuro.

Ingresso: gratuito

Wat Phra Sin Sanphet

wat phra sin sanphet ayutthaya

Subito accanto al precedente c’è l’ingresso al tempio famoso per le 3 imponenti stupa: il Wat Phra Sin Sanphet. Le stupa sono costruzioni tipiche dell’Asia sud-orientale utilizzate per la conservazione delle reliquie sacre dei re. Il Buddha d’oro alto ben 16 metri che svettava in questa zona venne completamente fuso durante l’invasione dei Birmani.

Ingresso: 50 bath (circa 1,30€)

Wat Lokayasutharam

In questo luogo giace una rappresentazione del Buddha sdraiato lunga ben 46 metri. Talvolta può capitare di vederla con la tipica tunica gialla adagiata lungo il corpo. Anche qui è possibile fare offerte e accendere bastoncini d’incenso.

> Le posizioni del Buddha e delle sue mani si chiamano mudra, sai quali sono i significati nascosti? Scoprilo leggendo l’articolo dedicato alle 4 posizioni di Buddha.

Ingresso: gratuito

Wat Mahathat

wat mahatat ayutthaya

Questa è la tappa che ogni turista non si lascia scappare. Il volto del Buddha incastonato tra le radici di un grande albero bodhi (fico sacro) è diventato l’icona dell’antica capitale. Tutto il sito è molto bello e vale la pena passeggiare tra le rovine immaginandone l’antica bellezza.

templi ayutthaya buddha

Ingresso: 50 bath (circa 1,30€)

Passeggiata tra i templi sulla groppa dell’elefante

Se vuoi provare l’ebrezza di cavalcare un elefante, ad Ayutthaya puoi! Noi, personalmente, ci siamo astenuti da questa scelta poichè per l’animale è una vera e propria sofferenza. Ci siamo però divertiti a dargli da mangiare: con 20 bath (circa 0,50€) puoi acquistare un cestino con pannocchie e cibo adatto a loro.

elefanti ad ayutthaya in thailandia

 

Scopri l’itinerario completo del nostro viaggio in Thailandia!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Voti totali: 0

Questo post non ha ancora ricevuto voti, vota TU per primo!

Siamo felici che il post ti sia piaciuto!

Seguici anche sui social!

Ci dispiace molto che il post non ti sia piaciuto...

Aiutaci a migliorare!

Hai qualche consiglio da darci?

Seguici sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
Privacy Policy Cookie Policy
error

Seguici anche sui social!