le posizioni del buddha - buddhismo

Buddhismo: le 4 posizioni del Buddha e il loro significato

Nei paesi dove il Buddhismo è la religione principale le città sono invase dalle statue di Buddha. Esistono 4 diverse posizioni del Buddha, ciascuna postura del corpo ha un significato ben preciso e rimanda ad un periodo della sua vita terrena: il Buddha seduto, il Buddha in piedi, il Buddha che cammina e il Buddha sdraiato. A queste si aggiunge la posizione delle mani e dei piedi, in gergo mudra, a cui si associano dei simbolismi tipici del Buddhismo.

Il Buddha seduto e la meditazione

Buddha d'oro seduto - wat traimit Bangkok

Buddha d’oro seduto – Wat Traimit Bangkok

La posizione seduta del Buddha sta a simboleggiare la meditazione. Questo mudra molto semplice viene chiamato Bhumisparsa ed è uno dei più diffusi. La mano destra è aperta e con le dita rivolte verso il suolo mentre la sinistra è appoggiata sul grembo con il palmo rivolto verso l’alto quasi come a voler raggiungere l’illuminazione grazie alla meditazione.

Questa posizione rimanda ad un’episodio importante della vita del Buddha in cui ha dovuto resistere alle tentazioni di Mara, l’equivalente di Satana nel Buddhismo.

Il Buddha in piedi, l’insegnamento e la protezione

Questa postura del Buddha è meno comune e il mudra che spesso si può notare è chiamato Abhaya. Stavolta una mano è alzata con la punta delle dita rivolta verso il cielo e il palmo aperto all’altezza della spalla, mentre l’altra giace lungo i fianchi. Questo gesto simboleggia la protezione dei fedeli dalle loro paure, ovvero rassicurazione. Talvolta è possibile vedere anche statue con entrambe le mani alzate.

buddha in piedi bangkok

Il Buddha che cammina e la protezione dei suoi discepoli

Il Buddha che cammina è più raro da incontrare.  Questa postura richiama il percorso spirituale del Buddha durante il periodo da profeta di Siddharta. È il simbolo della protezione verso i suoi discepoli: lui dona loro la benevolenza e allontana ogni paura.



Il Buddha sdraiato e il raggiungimento del Nirvana

L’asana del Buddha sdraiato rappresenta una delle fasi finali della sua vita terrena, prima di raggiungere il Nirvana. Ne abbiamo visto uno completamente d’oro nel Wat Pho a Bangkok e un’altro in pietra nell’antica capitale della Thailandia, Ayutthaya dove abbiamo fatto un’entusiasmante gita di una giornata.

buddha sdraiato bangkok

Reclining Buddha – Wat Pho, Bangkok

Scopri l’itinerario completo del nostro viaggio in Thailandia!



Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Voti totali: 0

Questo post non ha ancora ricevuto voti, vota TU per primo!

Siamo felici che il post ti sia piaciuto!

Seguici anche sui social!

Ci dispiace molto che il post non ti sia piaciuto...

Aiutaci a migliorare!

Hai qualche consiglio da darci?

Seguici sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
Privacy Policy Cookie Policy
error

Seguici anche sui social!