penisola calcidica itinerario

Penisola Calcidica, 12 giorni di Grecia insolita

In quanti conoscono la Penisola Calcidica? Non molti, infatti è una zona della Grecia poco frequentata dagli italiani. Atterrando a Salonicco si raggiunge con 1h di auto guidando verso sud. Abbiamo preferito esplorare una parte della Grecia meno turistica, caratterizzata quasi esclusivamente da mare degustazione di piatti tipici: una vera e propria vacanza.

Giorno 1 – Arrivo a Salonicco in aereo e direzione Kassandra

Arriviamo a Salonicco la mattina alle 10:30, ritiriamo l’auto a noleggio presso “Drive” e ci avviamo verso il primo dito, Kassandra. Lungo il percorso verso l’hotel facciamo tappa a Nea Potidea Beach. Nel tardo pomeriggio arriviamo in hotel (zona Kallitheia/Afitos)

Giorno 2 – Kassandra, Glarokavos Beach

Glarokavos Beach, anche conosciuta come Golden Beach, si trova a sud-est della penisola, nei pressi di una laguna. Si tratta di una lunga spiaggia sabbiosa raggiungibile dopo un tratto sterrato di strada. E’ molto frequentata da campeggiatori, ma ci sono 2-3 bar con ombrelloni (gratis se si consuma), bagni e docce. L’acqua è cristallina e il fondale a riva è roccioso.



Booking.com

Giorno 3 – Kassandra, Posidi Beach e il Pohoda Bar

Possidi Beach è la punta ovest della penisola. Ci siamo appoggiati al Pohoda Bar, ristorante – stabilimento molto fashion e apparentemente caro. In realtà, con una consumazione del costo pari ad altri posti, hai ombrellone, 2 lettini con materasso e un pouff per tutto il giorno. Spiaggia di ghiaia fine e acqua cristallina. Con 20 minuti di passeggiata si arriva alla punta di Posidi, dove i due lati del mare si incontrano e l’acqua è subito altissima ad un passo dalla riva: d anon perdere!

KML-LogoFullscreen-LogoGeoRSS-Logo
Kassandra

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Spiaggia Nea Potidea: 40.194300, 23.327900
Golden Beach - Glarokavos: 39.988600, 23.614800
Possidi Beach: 39.956793, 23.359680
Afitos: 40.098500, 23.436100
Kallithea: 40.073211, 23.445511
Pohoda Bar: 39.961004, 23.371525

Giorno 4 – Sithonia, Trani Ammouda e Latoura Beach

Direzione secondo dito, Sithonia. Muovendoci verso Sarti, dove abbiamo preso il nostro studios, ci fermiamo nella spiaggia di Trani Ammouda. Con la solita consumazione è possibile avere ombrellone e lettini. La spiaggia di sabbia è ampia e lunga, l’acqua è molto limpida nonostante la presenza di moltissime alghe. Nel pomeriggio facciamo un salto a Latoura Beach. L’ingresso è un po’ nascosto, quindi frequentata per lo più dagli ospiti degli studios accanto. Spiaggia di sabbia e fondale molto basso.

Giorno 5 – Sithonia, Armenistis e Platanitsi Beach

Le Spiagge di Armenistis e di Platanitsi, a nord di Sarti, sono tra le più belle della penisola. Alla prima si accede costeggiando un campeggio, e non è attrezzata. La seconda si accede tramite l’omonimo campeggio e si può consumare all’Africafè per avere ombrellone e lettini. Armenistis è costeggiata da una alta roccia bianca dove arrampicarsi per vedere il panorama, tuffarsi o fare un ottimo snorkelig. Platanitsi è una buona alternativa alla vicina Orange Beach, sempre troppo affollata e turistica.

Giorno 6 – Sithonia, le spiagge di Kalamitsi e Kriaritsi

A 20 minuti a sud di Sarti abbiamo esplorato Kalamitsi, una delle spiagge più care della penisola. Qui non basta la consumazione, ombrellone e lettini si ottendono pagando una cifra fissa a persona che varia a seconda del bar. Noi siamo stati al Chica Bar, 3.5€ a testa + consumazione libera. L’isolotto di fronte regala un’ottima vista e un eccezionale snorkeling. Nel pomeriggio ci siamo spostati a Kriaritsi, spiaggia lunghissima e tranquilla.

Giorno 7 – Verso Neos Marmaras, porto Koufo

Spostandoci verso la località di Neos Marmaras ci siamo fermati a Porto Koufo, sulla punta sud. Qui il mare è racchiuso dalle alte montagne e sembra quasi di stare in un lago. I lettini qui sono degli hotel, quindi non è attrezzata per gli ospiti di passaggio.



Giorno 8 – Sithonia, Toroni Beach e la fortezza Bizantina

Toroni è una piccola località a sud di Neos Marmaras con una spiaggia lunghissima. Qui basta fermarsi dove ti porta il cuore. Noi siamo capitati in una piccola baia, in parte rocciosa per poter fare un po’ di snorkeling, con un bar minuscolo e pochi ombrelloni. Verso il tramonto siamo arrivati in fondo, dove sorgono i resti di una fortezza bizantina. Da li si vede un tramonto splendido!

Giorno 9 – Sithonia, Kalogria e Lagomandra Beach

Andando poco a Nord di Neos Marmaras si possono raggiungere una spiaggia molto più selvagge delle altre e costeggianti la pineta: Kalogria. Qui il mare è bellissimo, ma conviene andare attrezzati se non ci si vuole appoggiare ai bar che – comunque – sono presenti. Nel pomeriggio ci siamo spostati a Lagomandra beach, quasi interamente libera, ma con la possibilità di praticare diversi sport acquatici: canoa, moto d’acqua ecc.

Giorno 10 – Karidi Beach e il centro di Vourvourou

Per chi si vuole allontanare un po’ dalla base c’è da vedere, sulla costa opposta, la spiaggia di Karidi. Qui la spiaggia è sabbiosa e l’acqua sempre bassa. Proprio per questo è particolarmente adatta a chi viaggia con bambini. Vourvourou è un piccolo centro lì vicino dove poter fare una passeggiata o mangiare un boccone.

Giorno 11 – Spiaggia di Neos Marmaras

Oltre ad essere un centro molto vivo, Neos Marmaras ha anche una bellissima spiaggia. L’ultimo giorno di mare abbiamo deciso di farlo proprio sotto il nostro studios.

KML-LogoFullscreen-LogoGeoRSS-Logo
Sithonia

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Porto Koufo: 39.971000, 23.919300
Sarti: 40.095100, 23.978400
Neos Marmaras: 40.095600, 23.781200
Kalamitsi: 39.992000, 23.989400
Kriaritsi: 40.025051, 24.016972
Armenistis: 40.155770, 23.915005
Trani Ammouda: 40.241209, 23.725319
Toroni: 39.984500, 23.904800
Platanitsi: 40.116283, 23.982124
Latoura: 40.227383, 23.740768
Kalogria: 40.177787, 23.714075
Lagomandra: 40.137822, 23.744245
Karidi: 40.192987, 23.808317

Giorno 12 – Salonicco e rientro

Per rimanere comodi per il volo di rientro, abbiamo lasciato Salonicco come ultima tappa. La Torre Bianca è il simbolo della città e, al suo interno, una mostra permanente racconta la storia del posto e dei suoi monumenti. Il giorno dopo alle 9:00 siamo ripartiti per Roma.

Scopri tutte le spiagge più belle di Sithonia e di Kassandra nel dettaglio!



Booking.com

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voti 0 / 5. Voti totali: 0

Questo post non ha ancora ricevuto voti, vota TU per primo!

Siamo felici che il post ti sia piaciuto!

Seguici anche sui social!

Ci dispiace molto che il post non ti sia piaciuto...

Aiutaci a migliorare!

Hai qualche consiglio da darci?

Seguici sui social:

4 comments

  • Noi dovremmo trascorrere qualche giorno nella penisola calcidica alla fine del nostro itinerario Macedonia del Nord- Macedonia greca. Giusto a cavallo di ferragosto.
    Cercando alloggio sto faticando (oltre che a trovare disponibilità) anche ad individuare una località graziosa, che non sia solo mare…un bel paese tipico greco insomma. Mi sembrano tutti abbastanza moderni e non molto affascinanti. Sbaglio? Saprete darmi qualche indicazione? grazie mille

    • Elena

      Ciao Anna! Diciamo che se capitate in Penisola Calcidica possiamo sicuramente consigliarvi tanti posti favolosi di mare, località carine e tipiche un po’ meno.. Le più belline a nostro avviso sono Neos Marmaras nella penisola di Sithonia e il borghetto di Afytos nella penisola di Kassandra. In entrambe si può fare una piacevole cena tipica con passeggiata!

  • Gino

    Ciao descrizione semplice ma completa. Unica domanda. In che periodo siete stati? Agosto sarà affollatissima?
    Grazie
    Gino

    • Elena

      Ciao Gino!
      Noi siamo stati a fine luglio, ma è una zona piena di spiagge su tutta la costa ancora poco conosciuta come meta per vacanze quindi secondo noi vai tranquillo anche ad agosto! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
Privacy Policy Cookie Policy
error

Seguici anche sui social!